sabato 1 marzo 2014

[stralci di pagine] - Come rinascere - da "Donne che amano troppo" di Robin Nordwood



«Perché è necessario affrontare i problemi
Noi donne che amiamo troppo siamo quasi tutte indotte ad addossare agli altri la colpa della nostra infelicità, mentre neghiamo i nostri errori e la responsabilità delle nostre scelte. Questo è un approccio alla vita patologico, che deve essere sradicato ed eliminato. Ciò si può fare solo guardando a fondo dentro di noi con sincerità e senza indulgenza.
Che cosa implica affrontare i problemi [Dovete scegliere qualcuno che abbia un sincero affetto per voi e che goda della vostra fiducia, quale confidente. Non dovrà consigliare, solo ascoltare ciò che avete scoperto su di voi, ciò che scaturisce da questo vostro percorso dentro di voi.]
Il fatto di aver potuto raccontare a qualcuno i vostri peggiori segreti senza restarne distrutte vi consentirà di sentirvi più sicure nel mondo. Coltivare tutto ciò che ha bisogno di essere sviluppato in se stesse. Invece di far dipendere i vostri progetti dalla cooperazione del vostro uomo, portateli avanti come se non aveste nessun altro che voi stesse cui appoggiarvi. Cosa richiede sviluppare se stesse. Imparate a dare a voi stesse. Datevi tempo, datevi attenzione, datevi oggetti materiali. Spesso impegnarsi a comprare qualcosa per voi ogni giorno può essere un’ottima lezione per imparare ad amare se stesse. I regali possono essere poco costosi, ma devono essere meno utili e più frivoli che mai: questo è un esercizio all’autoindulgenza. Abbiamo bisogno di imparare che noi stesse possiamo essere la fonte di cose buone nella nostra vita, e questo è un ottimo modo per cominciare. In questa impresa a volte quello che vi sarà richiesto potrà essere molto difficile. Dovrete affrontare il terribile vuoto interiore che emerge quando non siete concentrate su qualcun altro. A volte il vuoto sarà così profondo che vi parrà quasi di sentir soffiare il vento dove dovrebbe esserci il vostro cuore. Ascoltatelo, questo vento, in tutta la sua intensità (altrimenti, cerchereste qualche altro modo folle per distrarvi da voi stesse). Abbracciate il vuoto e rendetevi conto che non vi sentirete sempre così, e che solo continuando a sentirlo comincerete a riempirlo con il calore dell’accettazione di sé. In questo, fatevi aiutare dal vostro gruppo di sostegno. Anche la loro accettazione può aiutarvi a riempire il vuoto, e anche i vostri stessi progetti e le vostre attività. Si acquisisce un senso di sé da quello che si fa per se stesse e dallo sviluppo delle proprie capacità. Se tutti i vostri sforzi sono stati spesi per sviluppare gli altri, è inevitabile che sentiate vuoto. Adesso tocca a voi occuparvi di voi stesse.»
[da "Donne che amano troppo" di Robin Nordwood]

Nessun commento:

Posta un commento