lunedì 16 novembre 2015

Intervista a Loriana Lucciarini

intervista a cura di Monica Coppola



Loriana Lucciarini: complicata, solare, permalosa, generosa
Il Cielo d’Inghilterra: lieve, romantico, austeniano, delicato



Il Cielo d’Inghilterra e le sue emozioni: Soddisfazione, aspettativa, emozione, paura
Loriana Lucciarini e le sue emozioni: Il sentire malinconico i ricordi che riemergono, il sentire sussurrato la voce d’altrove, il sentire l’amore che circonda ogni cosa, l’andare in punta di piedi nell’altrui vita


L’ossessiva ricerca della linearità stilistica e musicale all’interno dei singoli paragrafi: l’intento era quello di voler dare fluidità al testo ma anche lievità e lucentezza.


Parlando con il mio futuro editore (Arpeggio Libero, ndr)ho ascoltato parole di stima nei miei confronti, pur non avendo ancora sottoposto alcun mio lavoro alla sua attenzione e avendo avuto contatti sporadici non da autrice: lì ho capito che: 
1) i racconti che pubblicavo su mEEtale erano serviti a farmi conoscere, perché lui li aveva letti; 
2) il mio impegno, dedizione e passione nel campo letterario, grazie al lavoro nel blog di Magla l’isola del libro, aveva dimostrato ampiamente le mie capacità e chi ero come persona. 
Ecco, lì ho realizzato che forse ce l’avevo fatta… poi sono passati mesi prima che si parlasse del contratto per il mio romanzo, ma non ho mai smesso di crederci!


C’è più attenzione e concentrazione nello scrivere. Sono alla ricerca del miglior risultato stilistico e narrativo. Ho più aspettativa del riscontro del pubblico e, contemporaneamente, sento di più il peso della responsabilità del mio lavoro.


  • Un romanzo scritto a due penne e quattro mani con una fantastica co-autrice (Laura Bassutti).
  • La prossima pubblicazione dell’antologia delle 4writers che uscirà con Arpeggio Libero contro il femminicidio, il mio racconto “Il coraggio di raccontare” è uno dei lavori a cui tengo di più.
  • La prossima pubblicazione con Arpeggio Libero dei volumi di favole per bambini "Di favole e di gioia" a sostegno di Emergency, un progetto che ho fortemente voluto e concretamente realizzato con tenacia e determinazione. Oltre ad aver contribuito a realizzarla fattivamente, sarò presente con il mio racconto "Storia di una gabbianella che insegnò al gatto a volare"
  • La futura pubblicazione (incrocio le dita) di altri due miei lavori: un romanzo per ragazzi e un nuovo romanzo d’amore, questa volta molto diverso da “Il Cielo d'Inghilterra”
  • Poi, continuo a scrivere: sto rivedendo alcuni testi per farne un’antologia da pubblicare su Amazon e tanti altri scritti verranno rielaborati e rieditati per future pubblicazioni. Poi ci sono le storie che aspettano me per essere scritte: un altro romance, questa volta è Coleen, la protagonista, che attende da troppo tempo e inizia a mandare segnali di impazienza. Infine un fantasy che bussa alla porta e attende che prenda la penna in mano per portersi raccontare e magari anche un noir… perché no? :-P Le idee ci sono, basta trovare il tempo!

…sognare e vibrare d’emozione. E per scoprire il bello di una storia d’amore.


“Il Cielo d’Inghilterra” è un libro passepartout: si legge in qualsiasi situazione! E’ adatto sotto l’ombrellone durante le ferie estive o davanti al caminetto acceso, nelle serate invernali. E’ consigliato prenderne dosi anche nel pomeriggio, magari durante il tea-time, ma è utile anche per abbandonare la routine quotidiana, allietando il viaggio da pendolare sui mezzi pubblici! Si può leggere al parco o in piscina, in attesa che i figli concludano l’ora di nuoto ma ha ottimi effetti anche prima di dormire perché accarezza il cuore… Insomma: non dovete fare altro che acquistarlo e iniziare a leggerlo! :-D

2 commenti:

  1. Buona sera.
    Ho letto l'intervista,
    che aiuta a conoscere meglio l'universo di carta,della scrittrice Lucciarini.
    Congratulazioni, Loriana!

    Vince.

    RispondiElimina
  2. You might be qualified to get a $1,000 Amazon Gift Card.

    RispondiElimina